Reggispinta idraulico (C.S.C.)

CSC, attuatore frizione per trasmissione per sistemi full-idraulici Valeo

Con l'arrivo di nuove tecnologie e delle nuove esigenze delle case automobilistiche, è diventato sempre più difficile montare in linea retta il pedale con la leva. Ecco perché sempre più case automobilistiche stanno utilizzando sistemi idraulici che permettono di mantenere uno livello di sforzo ottimale e costante sul pedale della frizione. Questi sistemi sono molto più flessibili e affidabili rispetto ai sistemi manuali. In primo luogo, essi consentono di esercitare uno sforzo ottimale e costante sul pedale.

In secondo luogo, il materiale utilizzato è molto più leggero (riduzione del peso del 70% rispetto agli standard) e compatto. Questo è il principale motivo per cui questa tecnologia è più facile da implementare sui progetti O.E. In risposta a questo trend di mercato, Valeo ha sviluppato una vasta gamma di parti idrauliche: pompa comando frizione (CMC), attuatore idraulico frizione (CRC) ed il reggispinta idraulico frizione (CSC). Sia la pompa frizione che l'attuatore idraulico della frizione vengono utilizzati nel sistema "semi-idraulico", mentre in un sistema "full- idraulico" viene utilizzato anche il reggispinta idraulico (CSC). Nel 2017, 131 milioni di veicoli dovrebbero essere dotati di un CSC. Valeo offre una gamma di oltre 150 riferimenti che copre tutte le principali applicazioni, come per Fiat 500, Punto, Ford Fiesta, Focus, Hyundai Sonata, Mercedes Classe A, Opel Corsa, Renault Clio, Megane, Ssangyong Actyon e Volkswagen Transporter.  

 

Come nel sistema "semi-idraulico", il sistema interamente idraulico si basa sullo stesso principio dei freni idraulici ed è costituito da un trasmettitore (CMC), un tubo flessibile ed un ricevitore. Nel sistema "full-hydraulic", il ricevitore è un reggispinta idraulico (CSC). Il CSC è un cilindro idraulico con un cuscinetto di rilascio integrato che elimina la leva della frizione ed il cuscinetto di rilascio convenzionale. Esso è collegato al cavo frizione. Il CSC è in contatto diretto con il meccanismo di copertura della frizione, aumentando l'efficienza del sistema idraulico.   

 

Il vantaggio del CSC è quello di eliminare la forcella ed il cuscinetto reggispinta. Eliminando così le deformazioni della forcella sotto sforzo e aumentanto l'efficienza del sistema di rilascio. Pertanto, il carico pedale si riduce. Il CSC è concentrico all'ingresso dell'albero del cambio. Ciò riduce anche il numero di componenti che facilita il montaggio sul veicolo.   Fino al 1995, la tecnologia del sistema della frizione idraulica era simile alla tecnologia del freno idraulico, che consisteva in un cilindro principale in alluminio ed un cilindro di ghisa collegato con un tubo in acciaio e gomma. Il peso di tale assemblaggio era di circa 1000 grammi. La funzione completa con il cuscinetto, forcella ed il tubo guida, pesa circa 1.700 grammi. Dal 1995 l'ampio utilizzo dei materiali plastici e del CSC, hanno fatto si che il peso e i costi delle parti si siano notevolmente ridotti. D'ora in poi, il peso totale dell'assemblaggio (CMC, tubo, CSC) è di circa 400 grammi. Grazie alla scomparsa del cuscinetto di rilascio, della forcella e del tubo di guida, la funzione idraulica completa ha avuto una riduzione del peso del 75%.    

 

Valeo Info

Poiché il CSC si trova all'interno dell'alloggiamento della trasmissione, la sostituzione di quell'elemento è diventata molto più lunga (contemporaneamente alla sostituzione della frizione) in confronto ai sistemi semi-idraulici. Pertanto, è necessario cambiare il CSC sistematicamente in caso di sostituzione di una frizione.